Rivista Franchising

Se non sei totalmente estraneo al mondo del web marketing avrai di certo già sentito parlare di landing page. Ma cos’è nel concreto una landing page, e perché tutti quanti ne parlano come se fosse una cosa indispensabile per il tuo business?

Oggi te lo spiego in modo semplice e chiaro, e in più ti suggerirò un tool per testare matematicamente l’efficacia della tua pagina di atterraggio. Per cui, non fare come tutte le altre volte che hai sentito parlare di questo speciale tipo di pagina: apri le orecchie e appropriati di ogni singolo concetto, e vedrai che le tue conversioni online, qualsiasi sia la tua attività, non potranno che aumentare!

In parole semplici, una landing page è una pagina appositamente creata per raccogliere un determinato flusso di traffico da te stesso convogliato in quel punto attraverso una particolare strategia marketing (tipicamente una campagna email o di advertising). Ti serve una spiegazione migliore? Bene, pensa a quando realizzi un messaggio di e-mail marketing: in fondo ci sarà di certo una call to action che spingerà gli utenti a cliccare un link. Bene, la landing page è la pagina di atterraggio predefinita, in cui arrivano degli utenti già mentalmente pronti a ‘muoversi’ verso la tua azienda. Meglio? Nella fattispecie, in questa pagina di atterraggio vengono tolte tutte le distrazioni possibili e la maggior parte dei fronzoli, per essere certi di non perdere in alcun modo quell’utente faticosamente trascinato fino a questo punto.

Esistono principalmente due tipi di landing page: il primo è quello che mira a trasformare un utente qualsiasi in un lead, spingendolo a compilare il modulo presente nella pagina di atterraggio, così da raccogliere alcune essenziali informazioni sul suo conto –  il vero combustibile sul quale possiamo fare affidamento per spingerlo più avanti nel funnel di vendita. Il secondo tipo di landing page è invece quello volto a trasformare il lead in un cliente vero proprio, portandolo a un acquisto. In entrambi i casi, dunque, l’obiettivo di una landing page è la conversione di un utente. Ma come puoi essere sicuro che questa landing page sia efficace, e che non ci siamo degli errori che potrebbero rallentare o mettere a rischio le sue funzionalità?

Dunque, dopo questo ripasso veloce su cosa è e come dovrebbe essere una landing page, passiamo ad uno strumento estremamente efficace per testarne l’efficacia per apportare così le eventuali migliorie necessarie. Vuoi arrivare ad avere la landing page perfetta? Bene, allora dovresti iniziare ad usare il tool online Landing Page Analyzer: l’ho provato, funziona ed è gratuito. Cosa vuoi di più? Magari vorresti che qualcuno, gratuitamente, ti sistemasse la tua pagina di atterraggio alla perfezione… beh, visto che questo non succederà mai, accontentati di questo fantastico strumento online, pensato appositamente per migliorare con cognizione di causa le prestazioni delle pagine di atterraggio.

Tutto quello che devi fare è inserire la url della pagina da analizzare, al resto ci penserà direttamente lui: nel giro di pochi secondi – manco il tempo di aprire Facebook e farsi un pò i fatti degli altri – si avrà un report dettagliato sulle prestazioni della pagina, sulla sua compatibilità con i dispositivi mobili, sul livello di ottimizzazione, sull’affidabilità e via dicendo.
Ecco, ora puoi decisamente correre ad analizzare la tua landing page per scoprire se quelli sono veramente i migliori risultati che puoi raggiungere!

 

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Consulente di web marketing, formatore e autore. Nel tempo libero? "Mangio pizza e sushi (a volte insieme!), scatto foto con il mio iPhone e mi pettino. La barba!"