Rivista Franchising

Cosa pensano i clienti della tua attività? Che tu abbia un ristorante, un negozio o una qualsiasi altra attività commerciale, il tuo obiettivo deve essere quello di soddisfare al massimo i tuoi clienti e, per arrivare a questo risultato, è indispensabile sapere cosa pensano di te oggi, ora, in questo preciso momento. Non siamo più all’alba dell’epoca moderna, quando il consumatore era un elemento passivo messo di fronte alle proposte pressoché uniche di uno o più venditori. No, ora il consumatore ha possibilità di scelta, e l’altissima concorrenza impone al brand di inseguire i gusti del pubblico. Insomma, analizzare e conoscere la tua brand reputation ti è davvero indispensabile, ed è per questo che oggi ti voglio consigliare alcuni strumenti per capire cosa pensano di te gli utenti della rete.

Perché dovresti perdere tempo per seguire i pareri degli utenti?

Tralasciando momentaneamente il fatto che molte critiche possono essere davvero costruttive, guidando così lo sviluppo ottimale del tuo business, è da sottolineare che tu devi conoscere l’opinione degli altri utenti perché anche i tuoi nuovi potenziali clienti lo faranno. Proprio così: il cliente di oggi è informato, attento e meticoloso, e si è allenato ad ascoltare le opinioni altrui, leggendo recensioni e valutazioni. Insomma, il successo mondiale di piattaforme come TripAdvisor e Yelp vorrà pur dire qualcosa, non trovi? Quindi, inizia anche tu a tendere l’orecchio nella direzione giusta!

Il primo e fondamentale tool che ti voglio consigliare è ovviamente Google Alert, uno strumento del motore di ricerca che ti permette di essere avvisato ogni volta che qualcuno parla della tua attività. Ipotizziamo che tu gestisca la lavanderia GiginoSenzaMacchia: ti basterà andare su Google Alert e impostare come termine di ricerca ‘lavanderia GiginoSenzaMacchia’. Ogni volta che ci saranno nuovi contenuti in rete in relazione al tuo brand, riceverai un messaggio di avviso. Comodo, no?

Altro strumento molto utile e – proprio come Google Alert – gratuito è SocialMention, il quale senza il bisogno di registrazione permette di inserire il nome della tua attività per scoprire le ‘menzioni’ recenti e persino il sentiment legato al brand. Ovviamente quest’ultimo è tutto da verificare, ma è sufficiente per farsi un’idea approssimativa.

E qui andiamo invece su uno strumento a pagamento: a fronte di un canone fisso mensile Reputology – che si integra alla perfezione con altri tool di SSM come Hootsuite – effettua un monitoraggio completo e continuo della brand reputation online di un’attività. E per metterti sempre nella situazione di poter rispondere tempestivamente a eventuali critiche, ti invia un avviso via sulla posta elettronica tutte le volte che la tua attività riceve una critica negativa. Ovviamente questo strumento è una vera benedizione per tutte quelle attività che dipendono moltissimo dalle recensioni online, come ristoranti, alberghi e ovviamente e-commerce.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Consulente di web marketing, formatore e autore. Nel tempo libero? "Mangio pizza e sushi (a volte insieme!), scatto foto con il mio iPhone e mi pettino. La barba!"