Online sì, ma con criterio

Tutte le sigle da conoscere per un’efficace strategia di web marketing

Ci sono regole, non sempre scritte, che decretano il successo o l’insuccesso della presenza nel grande mare di Internet. Per pubblicizzare online un servizio, un prodotto, un brand e fidelizzare i clienti o acquisirne di nuovi, il primo passo è sempre lo stesso: curare efficacemente la presenza sul web.

 
Fin qui nulla di nuovo, ma come farlo? Occorrono strategie pianificate e contenuti creati ad hoc per raggiungere ogni specifico obiettivo. Facile? A parole, forse sì. Perché nuovi strumenti e nuovi modi di comunicare si traducono in altrettanti diversi contenuti e, soprattutto, in nuove opportunità di comunicazione.

È tutta una questione di S.I.G.L.E.
SEO, SEM, PPC, CPC, CPA, CPM, SMM e chi più ne ha più ne metta. Sigle che possono significare tutto o niente, in cui è facile perdersi se non si hanno ben chiare le attività che si svolgono sul web. Per esempio, una presenza efficace si traduce prima di tutto nella facilità di “rintracciabilità” sui motori di ricerca, primo tra tutti Google. Senza una giusta ottimizzazione del sito internet (attività di SEO), la maggior parte del traffico che potrebbe generare potenziali clienti rischia di finire sui siti dei nostri competitor.
Un’altra strada, anzi una corsia preferenziale, è la cosiddetta attività di SEM (letteralmente Search Engine Marketing) che tradotto significa: “spendi che ci guadagni”. Allocando, infatti, un budget per queste attività online è possibile usufruire di piattaforme che permettono l’acquisizione di spazi pubblicitari all’interno di altri siti o di comprare parole chiave per risultare primi nella SERP (la pagina dei risultati di ricerca) e quindi dirottare traffico in-target sul proprio sito, con campagne PPC (pay-per-clic) dove il pagamento avviene a ogni clic sul nostro “annuncio”.
Infine, la sigla più importante: il ROI (ritorno sull’investimento), imprescindibile per ogni attività.

Misuralo (il risultato)
Il ritorno sull’investimento significa, banalmente, misurare il risultato delle azioni di web marketing intraprese e finalizzate a uno specifico obiettivo individuato nella fase di analisi della strategia. Come misurare il raggiungimento o meno di quest’obiettivo? Affidandosi a metriche o KPI (indicatori di prestazione) validi per valutare le nostre azioni: numeri che decretano ufficialmente il nostro successo o insuccesso che, attenzione, non si limitano solamente all’aspetto digitale.

La verità definitiva sul Web Marketing
Il Web Marketing non esiste. Non è una frase a effetto, è la realtà. Il Web Marketing non è altro che una declinazione del marketing stesso, una macro-area di un ancor più grande insieme che vive delle medesime regole, con le dovute eccezioni, all’interno di una stessa strategia d’insieme.

CONDIVIDI
Digital Marketing Consulant e Copywriter, racconta storie in grado di valorizzare le Aziende elaborando strategie di comunicazione volte al raggiungimento di obiettivi misurabili.