image2

I sushi bar sono una delle tendenze gastronomiche più glamour degli ultimi anni e anche il Sud Italia si è lasciato conquistare dal fascino del cibo orientale. Il format Giappo, catena di sushi bar tutto campano, ne è una dimostrazione. Nato nel 2007 da un’intuizione di Enrico Schettino, avvocato, si è esteso in breve tempo sul territorio fino a contare, oggi, più di dieci locali aperti in Campania, uno all’aeroporto di Torino e oltre ottanta proposte di affiliazione da valutare provenienti da tutta Italia. Fiore all’occhiello della catena è il ‘Giappo Pozzuoli’ che, grazie alla professionalità di Vittorio Lucci, imprenditore 38enne napoletano, ha raggiunto il primato in Campania su TripAdvisor.

Quando ha avviato la sua attività?
Circa tre anni fa. Giappo per me è stata una sfida creativa, uno spunto per potermi spingere fuori dagli schemi della tradizione, in un mix armonico tra accoglienza, cucina orientale e design moderno.

sushi pozzuoliCome ha conosciuto il brand Giappo?
Alla fine del 2012, essendo un amante delle specialità gastronomiche giapponesi, ho
deciso di seguire un corso di preparazione del sushi. Tra le tante scuole del napoletano ho scelto quella creata da Giappo che rispondeva a tutte le mie esigenze. Una volta lì, mi sono avvicinato al brand e al suo creatore, Enrico Schettino, e mi sono lasciato rapire dal suo modo unico di concepire la cura per il cliente, trasformando ogni pasto in un’esperienza esclusiva.

Quanto tempo è trascorso dal primo contatto con il franchisor all’apertura effettiva del suo locale?
Circa un anno ma solo perché mi sono preso tutto il tempo che ho ritenuto necessario per valutare ogni location nei minimi dettagli. Questa lungimiranza è stata premiata con il locale sul lungomare di Pozzuoli.

L’investimento iniziale è stato di circa 50mila euro. Avevo sempre pensato di voler investire in una attività e con Giappo ho trovato il coraggio di farlo

Quanto ha investito per dare inizio all’attività?
L’investimento iniziale è stato di circa 50mila euro. Fortunatamente avevo già il capitale per partire. Avevo sempre pensato di voler investire in una qualche attività e con Giappo ho trovato il coraggio di farlo, anche se non avevo alcuna esperienza nel settore food né tanto meno nella gestione di un sushi bar.

Perché ha scelto di aprire un’attività come affiliato?
Perché Giappo mi ha conquistato, ho creduto sin da subito in questo marchio, che racchiude in sé un’anima glamour e una fusion. Poi devo esperienza, volevo affidarmi a un format già strutturato e collaudato.

Qual è stata la difficoltà più importante che ha incontrato e come l’ha superata?
Il rischio imprenditoriale. Avevo tutte le paure che ogni neofita può avere riguardo
all’apertura di una qualsivoglia attività. L’ho superata, però, grazie alla passione, dedizione e professionalità che, insieme alla mia speciale squadra, profondiamo ogni giorno nel nostro sushi bar.

E la soddisfazione più grande?
Sicuramente essere il locale Giappo più gradito in Campania a soli due anni dall’apertura,
come dimostra il certificato di eccellenza di TripAdvisor, ricevuto grazie alle oltre trecento recensioni eccellenti dei nostri clienti che ci dimostrano il loro gradimento ogni
giorno. Ecco, sapere di aver fatto qualcosa di straordinario è ciò che conta davvero per noi e ci rende orgogliosi.

Per ulteriori informazioni sulle opportunità d’investimento contatta: redazione@start-franchising.it