Rivista Franchising

ROMA- Novità in arrivo per WhatsApp: chiamate di gruppo e altri test per le versioni beta. Una delle ultime sperimentazioni della famosa app di messaggistica sembra essere la possibilità per i membri di uno stesso gruppo di chiamarsi. Funzione già disponibile per altre tipologie di chat come Facebook Messenger, ma non ancora messa a punto per l’app di messaggistica più usata nel mondo.

#whatsapp #chiamate di gruppo

WhatsApp lavora internamente per implementare le chiamate vocali di gruppo!”, è quello che si legge sull’account Twitter di WABetaInfoE non solo! Su Twitter si legge di una conferma per le chiamate di gruppo vocali ed una parziale conferma per le videochiamate di gruppo. Ma da parte di WhatsApp non sono ancora giunte dichiarazioni ufficiali in merito. Infatti sul sito di WABetaInfo si legge “Notare che parliamo di una funzionalità solo quando siamo sicuri al 100%, anche se non abbiamo molte informazioni, come accaduto con l’applicazione WhatsApp Business“.

WhatsApp chiamate di gruppo: quando saranno disponibili

La funzione dovrebbe essere disponibile per il nuovo sistema iOS, nella versione 2.17.70 di iPhone. Ma ci vorrà ancora del tempo. Sul sito WABetainfo.com si legge “visto che questa caratteristica richiede un sacco di sviluppo, sarà disponibile per l’anno successivo, quindi non aspettatevi troppo di vedere questa funzionalità in WhatsApp presto. WhatsApp ha altre priorità in questo momento, ad esempio l’imminente rilascio di RECALL”.

Sembra che in WhatsApp siano molto indaffarati e che gli aggiornamenti non finiscano mai! Dopo la notizia dei giorni passati, della possibilità di condividere la propria posizione nelle conversazioni con contatti specifici, in tempo reale e in modo da permettere di monitorare i propri spostamenti, altre fonti meno ufficiali comunicano che WhatsApp stia attualmente lavorando per testare la funzione “cancellazione dei messaggi già spediti“. Dunque tante le novità che ci aspettano per i futuri aggiornamenti che dovrebbero arrivare nel 2018, molti dei quali, speriamo, di poterli utilizzare per il business.

Rivista Franchising