Rivista Franchising
walmart
Walmart sfida il colosso Amanzon sulla consegna della spesa a domicilio.

NEW YORK- Walmart, multinazionale statunitense proprietaria degli omonimi supermercati ha deciso di sfidare Amazon, colosso americano nel commercio elettronico. L’azienda ha attivato un servizio di consegna della spesa a domicilio, sfidando il rivale, per cercare di guadagnare terreno nel settore della vendita al dettaglio. Già lo scorso anno, Amazon ha mandato in crisi il settore delle vendite acquistando Whole Foods, società statunitense di cibo bio. Già da tempo Amazon sta cercando di conquistare le case degli americani, prima introducendo Alexa, l’assistente vocale dell’azienda, e adesso punta a raggiungere le cucine statunitensi, consegnando ai consumatori la spesa a domicilio.

Walmart e la sfida delle consegne

Il servizio di consegna a domicilio costa 9.95 dollari e sarà disponibile per acquisti pari o superiori a 30 dollari. L’amministratore delegato Greg Foran, ha dichiarato che il prezzo calerà nel tempo. Sul sito di Walmart, si legge “Con sistemi all’avanguardia e una scala senza rivali, siamo in grado di servire i clienti rapidamente e offrire più opzioni per come vorrebbero ricevere i loro ordini – spediti a casa o raccolti nei loro negozi locali gratuitamente.” Attualmente le città interessate dall’iniziativa sono sei, ma Walmart conta di estendere la copertura al 40% delle famiglie americane. Entro la fine dell’anno, l’azienda punta a coinvolgere 100 città. Tra le varie iniziative per conquistare i consumatori americani, Walmart ha lanciato, negli ultimi tempi, una linea di specialità gastronomiche servite in monoporzioni. In quest’ottica si inserisce la consegna della spesa a domicilio, per rendere la vita dei consumatori americani più semplice e per riconquistare una fetta di terreno,già ampiamente colonizzato da Amazon. Nell’ultimo anno, la multinazionale statunitense ha scalato le vette della borsa, vedendo salire i propri titoli dell’83%. Se le azioni di Amazon dovessero continuare a salire, scavalcherebbero quelle del colosso Apple, diventando la prima società del valore di 1000 miliardi di dollari.

 

 

 

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Social Media Manager, Web Content Editor, ex Speaker Radiofonica, laureata in Sociologia e specializzata in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa. Interessata ai Fatti Sociali e ai rapporti di Potere.