Rivista Franchising

NAPOLI- A Torino è iniziata la Settimana del lavoro dedicata al rapporto fra lavoro e innovazione. L’evento è organizzato da Ismel, l’Istituto per la memoria e la cultura del lavoro.

La prima edizione della serie di convegni sarà dedicata alla figura del sociologo Luciano Gallino, da sempre esponente di importanti studi sull’organizzazione produttiva, a partire dagli anni ’50 per Olivetti fino ai giorni nostri, mettendo sempre al centro del suo lavoro la dignità dei lavoratori, non badando dunque solo agli aspetti economici dell’organizzazione del lavoro.

Il tema dominante sarà quello di innovazione e lavoro, temi approfonditi di volta in volta anche da lectio magistralis di importanti studiosi e docenti universitari come Mario Rasetti, Mario Cammelli, Chiara Saraceno e Bruno Contini. Oltre ai vari convegni sarà possibile anche prenotare delle visite al mattino in importanti aziende torinesi come Lavazza, Pirelli e General Motors, le visite devono essere prenotate sul sito Ismel.com

Torino: l’obiettivo è creare una biennale del lavoro

I cinque giorni di convegni, dibattiti e spettacoli sono solo l’inizio di un evento che si propone di diventare un appuntamento fisso, basato sul confronto e sullo studio di tutti i temi relativi al lavoro. Gli appuntamenti in programma dovrebbero durare per tutto il 2018, ma soprattutto, l’obiettivo è quello di far diventare l’evento una vera e propria Biennale del lavoro, per poter osservare il cambiamento del mondo occupazionale con continuità e soprattutto proponendo valide soluzioni ai problemi che emergono.

L’apertura dei lavori è stata ieri alle 9:30 nella sala del Consiglio regionale con il seminario “L’innovazione tecnologica, sviluppo e lavoro”.

 

Rivista Franchising