Rivista Franchising

MILANO – Oltre 200 marchi commerciali rappresentati negli stand, una superficie espositiva
aumentata del 18% rispetto al 2017, più di 17mila visitatori con un aumento del 15% rispetto alla precedente edizione, tempo medio di permanenza passato da 3 a 4 ore e mezzo. Sono alcuni dei numeri della trentatreesima edizione di Salone Franchising Milano 2018, che si è svolta nei padiglioni di Fieramsalone franchising milano 2018ilanocity .

Salone Franchising Milano 2018: la voce degli operatori

Secondo le testimonianze raccolte dagli organizzatori, gli espositori si dicono tendenzialmente soddisfatti.  “E’ la prima volta che abbiamo partecipato ad una fiera del franchising – ha riferito Alessandro Lazzaroni, Ad di Domino’s Pizza – perché finora aprivamo solo negozi di proprietà. E gli incontri con i visitatori sono stati di
buona qualità”. Re/Max Italia, network immobiliare: “Abbiamo già deciso di raddoppiare lo stand il prossimo anno – ha raccontato Nicola Profumi, direttore franchising – siamo molto
soddisfatti, abbiamo fatto tanti e buoni contatti”. “E’ la seconda volta che
partecipiamo al Salone – ha dichiarato Tommaso Cristofaro, responsabile
sviluppo Carrefour – ed abbiamo notato con piacere una buona affluenza che
ci ha concesso di avere contatti promettenti”. Lorenzo Brena, dello sviluppo
franchising di Coop Lombardia ha sottolineato “l’ottima organizzazione del
Salone, e il notevole afflusso di persone, specie il primo giorno”. Secondo
Giorgio Fuser, Franchising Development Manager di Prima Donna “L’affluenza è
stata maggiore rispetto allo scorso anno e la qualità dei visitatori è
aumentata, nel senso che i visitatori sapevano che cosa cercare”. Conferma Fabrizio Lo Russo, responsabile dello sviluppo franchising di Color Glo: “Abbiamo registrato interesse per il nostro marchio rappresentato nello stand di Federfranchising da parte di un profilo qualificato di visitatori“.

Il palco della Franchising School ha toccato le 1.100 presenze, 220 quelle per le consulenze gratuite con gli esperti nell’area Franchising 4You.  Ricco il palinsesto di convegni, diversi organizzati da Federfranchising anche in collaborazione con Start Franchising. E ancora, centotrenta tra start up e progetti innovativi per nuovi negozi hanno partecipato al talent show “Restart-smart up your business”. Il vincitore del talent, selezionato da una giuria di esperti del retail, è la startup “NIO, Need Ice Only” che distribuisce cocktail già pronti,
conservati in apposite buste cui bisogna aggiungere solo del ghiaccio. NIO,
che è entrato nel mercato del franchising, si rivolge a privati e attività
commerciali e fa anche consegne a domicilio. “Questo è il secondo Salone organizzato da Campus Fandango Club – ha spiegato Marco Moretti, presidente di Fandango Club – ed abbiamo proseguito nell’opera di modernizzarlo con un layout espositivo accattivante e pratico, con la spettacolarizzazione di convegni e workshop, con nuove iniziative
come quella del Talent Show. Salone Franchising Milano è sempre più l’evento
del sogno e delle opportunità”.
Positivo anche il presidente del Salone, Antonio Fossati, che conclude: “Non solo è aumentata la qualità dei colloqui di lavoro e il numero dei visitatori, ma è cresciuta
anche la percentuale delle persone venute dal Centro e dal Sud Italia”.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Linguista e scrittrice. Ha conseguito esperienze in campo nazionale ed internazionale, ricoprendo il ruolo di mediatrice per la difesa dei diritti umani e la risoluzione di conflitti globali. Adesso è impegnata ad acquisire tutte le competenze per poter fare del giornalismo la propria professione.