Rivista Franchising
pubblicità, trasparenza, facebook, social, aggiornamento, novità, pubblicità su Facebook
Pubblicità e trasparenza, Facebook introduce una nuova politica Ads

ROMA – La pubblicità su Facebook sta cambiando. Il colosso del mondo dei social network, sembra avere molto a cuore la questione della trasparenza. Facebook ha infatti in programma importanti novità che riguardano i cosiddetti ads, ovvero tutti gli annunci pubblicati da una pagina. L’aggiornamento sulla trasparenza e sull’autenticità è stato annunciato lo scorso 27 ottobre dal Vicepresidente di Facebook Rob Goldman ed entrerà in vigore già il prossimo mese a partire dal Canada. Per far sì che la novità arrivi anche in Europa, e quindi in Italia, bisognerà però attendere l’estate. Con il nuovo aggiornamento Facebook, ogni utente che visiterà una qualsiasi pagina fan del social network potrà visualizzare un pulsante “View Ads” che gli permetterà di accedere alla lista completa di tutti gli annunci che la pagina in questione ha lanciato su Facebook, Instagram o Messenger. In altre parole, chi cliccherà sul pulsante potrà vedere tutti gli annunci per cui la pagina sta pagando Facebook, anche nel caso in cui il profilo dell’utente non dovesse rientrare tra quelli a cui gli annunci sono rivolti.

rob goldman, facebook, vicepresidente, pubblicità su Facebook
Rob Goldman, Vicepresidente Facebook

Pubblicità su Facebook, il nuovo aggiornamento sugli annunci 

Ancora più precise e dettagliate saranno le informazioni che si potranno ottenere circa gli annunci pubblicati da pagine che si occupano di promozione politica. Stando a quanto dichiara Rob Goldman, infatti, in questo caso specifico i dati a disposizione dell’utente comprenderanno:

  • un archivio degli annunci pubblicati nell’arco degli ultimi 4 anni, con la possibilità di condurre ricerche fino alla data di creazione dell’archivio;
  • il totale di denaro speso per la pubblicazione di annunci;
  • il numero di impression degli annunci;
  • le informazioni demografiche dell’utente a cui è rivolto l’annuncio.

Inoltre, chiunque vorrà pubblicare annunci di tipo politico dovrà verificare la propria identità, attraverso apposita documentazione richiesta dallo staff di Facebook. Per evitare che il controllo possa essere aggirato, verranno poi messi in campo specifici strumenti di machine learning. Per capire fino in fondo cosa significherà e quali saranno gli effetti dell’ultima innovazione di Facebook, bisognerà però aspettare il ritorno della bella stagione!

 

Rivista Franchising