Rivista Franchising
#POsti
POsti: la startup per il consumo consapevole.

ROMA – POsti è una startup che utilizza la tecnologia  blockchain per codificare ogni passaggio della filiera produttiva alimentare, dal campo al piatto. L’idea offre ai produttori una garanzia di autenticità e ai ristoratori la possibilità di garantire la qualità del prodotto offerto.

POsti: la blockchain per un consumo consapevole

POsti si focalizza sul cliente, al quale viene garantita la massima trasparenza su quanto si trova nel proprio piatto: una volta scaricata l’app, attraverso la ricezione di una notifica sul proprio smartphone, i consumatori di piatti certificati pOsti potranno conoscere la storia della ricetta che si apprestano a mangiare;  con un vero e proprio racconto che li informa e li coinvolge, con informazioni specifiche, verificate dalla piattaforma pOstiChain, sulle caratteristiche e sui processi di produzione, per un consumo consapevole.

POsti
POsti: trasparenza ed autenticità.

L’idea della startup pOsti, si focalizza su una visione ben precisa, che supera il singolo piatto e la specifica ricetta, per arrivare a una ricerca filologica del cibo, grazie al supporto scientifico di Insor, Istituto nazionale di sociologia rurale, con cui la startup ha avviato uno studio sulle ricette tipiche regionali ricostruendo le origini e l’evoluzione del piatto, sottolineandone curiosità e aneddoti, identificandone le materie prime e la modalità di preparazione. Inoltre, la partnership con Foodchain Spa, la prima startup italiana ad applicare la blockchain all’agrifood, ha permesso di sviluppare una tecnologia per garantire alle aziende tracciabilità, rintracciabilità, controllo di qualità e maggiore sicurezza nella filiera. Di conseguenza produttori, distributori e ristoratori diventano co-promotori di un consumo di qualità, a tutela del made in Italy.  Il progetto di pOsti nasce da uno dei piatti più semplici, ma allo stesso tempo più ricchi di storia, della tradizione culinaria del nostro Paese: la panzanella. A prepararla è stato chiamato uno chef d’eccezione, Antonello Colonna, la cui  ricetta è la prima al mondo certificata con tecnologia blockchain.

 

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Linguista e scrittrice. Ha conseguito esperienze in campo nazionale ed internazionale, ricoprendo il ruolo di mediatrice per la difesa dei diritti umani e la risoluzione di conflitti globali. Adesso è impegnata ad acquisire tutte le competenze per poter fare del giornalismo la propria professione.