Rivista Franchising
perovskite, energia, futuro, innovazione, tecnologia, ricerca, Milano
Perovskite, il materiale sintetico che produrrà l’energia del futuro.

MILANO – Della perovskite, un innovativo materiale sintetico promessa delle tecnologie future, avevamo già parlato qualche mese fa. Ritornare sull’argomento è però quasi un obbligo, quando un importante passo avanti nella scoperta delle possibili modalità di utilizzo di questa recente innovazione viene fatto in casa nostra. Si deve, infatti, alla collaborazione tra un gruppo di ricercatori del Politecnico di Milano e l’Università di Cambridge l’invenzione di nuovi pannelli solari, leggeri e flessibili come il materiale utilizzato per produrli, ma soprattutto indossabili. Il gruppo, guidato dal Professor Richard Friend, ha condotto gli studi presso la facility europea CUSBO all’interno del Dipartimento di Fisica del Politecnico di Milano. Il centro di ricerca è parte del network Laserlab- Europe, un insieme di ben 20 strutture.

Perovskite e pannelli solari del futuro: la ricerca, il metodo e i limiti

La ricerca, pubblicata su Nature, ha permesso di sostituire il silicio, materiale normalmente impiegato per la produzione di pannelli solari, con la perovskite, che ha tra i suoi vantaggi anche quello di essere più economica rispetto al silicio, permettendo così un abbattimento dei costi di produzione. I ricercatori del Politecnico di Milano, sotto la guida del Professor Giulio Cerullo, hanno utilizzato il metodo sperimentale di spettroscopia ultrabreve, misurando per quanto tempo gli elettroni mantengono i loro più alti livelli di energia prima di perderli. In questo modo si è potuto comprendere che la perovskite, grazie alle sue sottilissime cellule, è in grado di conservare il massimo grado di efficienza energetica possibile. Un ulteriore passo avanti deve però essere ancora compiuto dai ricercatori per poter davvero pensare di introdurre l’utilizzo della perovskite nella produzione dei pannelli solari; e cioè l’eliminazione del piombo contenuto nelle cellule del materiale. Le possibili applicazioni della ricerca fanno però già sognare gli appassionati di tecnologia. Zaini e giacche in grado di ricaricare in qualsiasi momento e circostanze le nostre apparecchiature elettroniche, tende capaci di assorbire energia solare da utilizzare per i consumi domestici, sono infatti solo alcune delle possibili innovazioni che, forse, potremo avere grazie alla perovskite.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Giovanna Matrisciano è una giovane studentessa di lingue e letterature straniere. Parla fluentemente l'inglese, il tedesco e mastica anche un po' di francese. Appassionata di cinema, serie tv e romanzi, ama le parole come forma d’arte per questo ha deciso di seguire anche la carriera giornalistica.