Rivista Franchising
nomasvello
NomasVello arriva all’Expo Franchising di Napoli.

NAPOLI- NomasVello si occupa di depilazione permanente con luce pulsata e lo fa adottando la formula del franchising. Il brand è nato diversi anni fa in Spagna e oggi, in Italia, conta ben 183 centri. Tra le novità che propone il leader della depilazione c’è il Fusion, la tecnica depilatoria che combina il Laser a diodo e la Luce Pulsata. Anche NomasVello parteciperà all’Expo Franchising di Napoli che si terrà il 18 ed il 19 Maggio alla Fiera d’Oltremare in Viale Kennedy 54.

NomasVello, l’intervista al direttore Antonello Marrocco

In che anno ha lanciato la sua attività aziendale e quando ha avviato il progetto in franchising? Il marchio l’ho importato dalla Spagna e l’ho lanciato ad inizio 2011 in Italia presentandolo, ad ottobre 2010, al Salone Franchising Milano.

Perché ha scelto la formula del franchising per crescere? Mi sono occupato di franchising per 15 anni, quindi la precedente esperienza e la passione per il format mi hanno spinto a continuare per questa strada, pur cambiando settore. Prima, infatti, mi occupavo del settore delle videoteche ed ora, invece, faccio franchising nel settore della depilazione.

Per definire il format ha fatto da solo o si è rivolto a un consulente? Ho fatto tutto da solo. Ho preso punto dall’esperienza spagnola, ma comunque l’ho adattata al mercato italiano migliorandola ulteriormente.

Ha dovuto cambiare qualcosa del format originale? Se sì, che cosa? In Italia ho cambiato il layout del negozio in termini di arredamento, infatti abbiamo dei mobili personalizzati. Ho anche modificato e rafforzato il supporto all’affiliato, la formazione e l’assistenza che sono gli aspetti fondamentali della filosofia del nostro brand.

Qual è la difficoltà più importante che ha incontrato e come l’ha superata? Le difficoltà ci sono tutti i giorni. Noi però non ci concentriamo sui problemi, ma sulla soluzione.

E la soddisfazione più grande? Tutti i giorni continuiamo a ricevere ringraziamenti da parte dei nostri affiliati, di cui almeno il 20% sono titolari di più centri. La soddisfazione più grande, però, è aver creato circa 700 posti di lavoro e, di conseguenza, aver aiutato famiglie ed imprenditori a crescere.

Come sceglie i suoi affiliati? La nostra selezione è severa e puntiamo a persone con una forte ambizione imprenditoriale.

Forza del brand, formazione degli affiliati, ingegnerizzazione dei processi, ricerca e innovazione di prodotto o servizio: qual è la leva più importante per crescere con il franchising? Nel nostro caso tutti e quattro. Sono proprio questi i pilastri sui quali fondiamo la nostra azienda e, se i pilastri funzionano bene, le soddisfazioni non possono che arrivare.

Quali sono i suoi obiettivi futuri? Continuare a crescere ed arrivare a 400 centri.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Aspirante giornalista pubblicista e studentessa di Giurisprudenza della Federico II di Napoli. Ha collaborato con alcuni portali di social journalism e lavorato per alcuni marketplace come articolista e ghostwriter. Ama i telefilm, la musica e sin dalla tenera età adora viaggiare.