Rivista Franchising

neetNAPOLI- La Sicilia si conferma fra le peggiori regioni in Europa per il numero di Neet (giovani che non lavorano, non studiano e non cercano lavoro). A rivelarlo è l’annuale indagine di Eurostat relativa al 2017 e pubblicata nel “Regional Yearbook 2018“.  Al secondo posto in Italia come regione con maggior dispersione troviamo la Campania, seguita da Puglia e Calabria. Peggio di noi in Europa, solo la Guyana francese. Il tasso minore dei Neet, invece, spetta all’Olanda, con una percentuale, nelle varie regioni, che va dal 4,6 al 5,3 per cento.

Ben altri i numeri delle regioni del Sud Italia, che si posizionano fra gli ultimi 11 posti in Europa secondo la statistica elaborata da Eurostat. In Sicilia, appunto, la percentuale di ragazzi fra i 18 e i 24 anni che non studiano e non lavora tocca cifre da capogiro, il 39,6%, mentre la Campania ha solo un punto percentuale in meno (38.6%). Poca distanza anche fra Puglia e Calabria, rispettivamente al 36,4 e 36 per cento.

Neet: i numeri dell’Europa

Mentre il Mezzogiorno italiano arranca, fra disoccupazione e abbandono scolastico, anche altre regioni dell’Europa non riescono a tenere il passo. Fra queste troviamo la Grecia,l’isola francese de La Réunion (37,2%) e l’enclave spagnola in Marocco di Melilla (34,4%).

Fra le regioni con il minor numero di Neet oltre l’Olanda, troviamo la Repubblica Ceca, in particolare la regione di Praga, dove solo il 2,7% dei giovani è inattivo.

I numeri dimostrano anche che le regioni con il maggior numero di Neet siano anche quelle con il minor numero di giovani altamente istruiti, o, che hanno ricevuto un’istruzione terziaria. Oltre a Sicilia, Campania, Puglia e Calabria, a contribuire a questo record negativo troviamo anche Basilicata e Sardegna. La percentuale infatti, in tutte queste regioni, non arriva al 20%. Dati molto inferiori se si pensa che l’area più densamente “istruita” è l’Inner London-West che sfiora il 70% di super titolati.

 

 

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Aspirante giornalista, si divide tra l'università e la passione per la scrittura. Dinamica e solare, ama l'arte soprattutto nel cinema e nella musica. Spera di trovare presto il proprio posto nel mondo.