Rivista Franchising
Meet
Meet: la cultura digitale in un hub

MILANO – Nasce Meet, il primo centro internazionale per la cultura digitale, che contribuirà a colmare il divario digitale nel nostro Paese, con la collaborazione tra la Fondazione Cariplo e la piattaforma di innovazione Meet the Media Guru.

Meet: il digitale a portata di mano

Meet si propone come un hub, in cui le ricerche internazionali sull’impatto della cultura digitale potranno trovare una sintesi e una diffusione. Il centro avrà sede a Milano, nell’ex Spazio Oberdan che continuerà a ospitare la Fondazione Cineteca Italiana con cui Meet svilupperà un piano di iniziative coordinate. La scelta del capoluogo lombardo è quella di farne un punto di riferimento per la cultura digitale anche sulla scena internazionale.

#Meet
Meet per l’innovazione culturale

Quattro le linee di intervento: la content zone, un laboratorio creativo che sperimenta nuovi linguaggi e offre prodotti multimediali, format e servizi innovativi; la research and innovation zone,  dove mettere in comune il meglio della ricerca internazionale per indagare l’impatto della cultura digitale sulle comunità; l’education zone, attraverso corsi, masterclass, workshop e percorsi esperienziali coinvolgerà persone di età, competenze e interessi diversi, promuovendo la digital literacy nel nostro Paese;  infine la showcase zone, una piattaforma che, attraverso mostre e conferenze, rilancia la produzione di Meet the Media Guru a partire dal 2005. Il progetto prevede anche la co-creazione di percorsi con partner internazionali, tra i quali il George Brown College di Toronto e l’ Institute without Boundaries,  specializzato in progettazione per uno scambio continuo di idee e progetti. In attesa dell’inaugurazione dello spazio fisico, la piattaforma ha lanciato una serie di appuntamenti e iniziative per discutere di temi come l’intelligenza artificiale, l’innovazione culturale, la blockchain e l’health innovation, con incontri ed esperienze diffuse nel mondo. La missione dell’hub, quindi, è provare a colmare il divario digitale in Italia, in una logica di incontro ed inclusione, così da favorire la crescita dell’economia e delle opportunità per i cittadini.

Rivista Franchising