Rivista Franchising
Mail Boxes Etc., Banco BPM, accord, franchisee
Mail Boxes Etc., nuovi vantaggi per i franchisee

MILANO – Mail Boxes Etc., MBE, una delle maggiori reti al mondo di centri servizi in franchising che offre servizi di spedizione, micro-logistica, grafica, stampa e comunicazione a supporto delle attività di aziende e privati, annuncia un nuovo accordo con Banco BPM per i suoi potenziali franchisee. L’iniziativa consentirà agli affiliati MBE di richiedere finanziamenti agevolati per avviare la propria attività imprenditoriale. Nello specifico, il prodotto messo a disposizione nell’ambito dell’accordo è l’innovativo Finanziamento Chirografario Flessibile che è in grado di adattarsi alle esigenze dei franchisee MBE. Sarà possibile, infatti, mettere a punto una serie di personalizzazioni che possono essere decise insieme alla banca e che riguardano, ad esempio, la struttura del piano di ammortamento, la periodicità delle rate e il giorno del mese in cui addebitare il pagamento della rata. Come spiega Fabrizio Mantovani, Business Development & Support Director MBE: ”Grazie all’accordo con Banco BPM, i franchisee MBE potranno fare richiesta, a condizioni di favore, di prodotti di finanziamento ritenuti adatti al sostegno finanziario degli investimenti relativi ai Centri Servizi del nostro Network. Avranno inoltre la possibilità di contattare direttamente la banca e ottenere in tempi brevi un appuntamento con la filiale più comoda, dove saranno presentate le diverse soluzioni possibili in base alle specifiche modalità concordate tra MBE e la banca”. Non è la prima volta che MBE stipula un accordo con un ente bancario per offrire agevolazioni ai nuovi affiliati e ai centri già operativi. Il network ha infatti all’attivo già due ulteriori accordi, rispettivamente con Unicredit e con Grenke. Nel primo caso, l’accordo riguarda la possibilità di ottenere finanziamenti agevolati con mutuo chirografario. Nel caso di Grenke, invece, MBE mette a disposizione dei suoi franchisee lo strumento di locazione operativa, attraverso la quale gli imprenditori possono noleggiare tutti i beni necessari per l’allestimento del centro invece di acquistarli.

Mail Boxes Etc., Fabrizio Mantovani, Banco BPM, accordo, franchisee
Fabrizio Mantovani, Business Development & Support Director MBE.

Mail Boxes Etc., l’evoluzione del marchio dalla fondazione ad oggi

Fondata a San Diego in California nel 1980, Mail Boxes Etc. è stata introdotta in Italia nel 1993 da Graziano Fiorelli. L’attività è stata avviata con l’apertura del primo centro pilota a Milano. Dal 1993 la rete italiana è arrivata, oggi, a oltre 500 centri affiliati. Tra il 2000 e il 2001 MBE Italia si è poi esteso anche in Spagna e Germania. Nel 2017 MBE Worldwide ha acquisito AlphaGraphics e PostNet (due società americane con un’offerta di servizi simile a MBE) ed ha così ampliato il proprio network globale raggiungendo circa 2.500 centri servizi in 44 paesi, con un fatturato aggregato per il 2017 di circa 830 milioni di euro. Dei 2.500 Centri Servizi del Gruppo MBE, quelli ad insegna Mail Boxes Etc. sono oggi circa 1.600 in oltre 30 paesi (tra cui, oltre Italia, Spagna e Germania, anche Austria, Francia, Polonia, Svizzera, Portogallo, Regno Unito, Russia, Messico, Panama, Venezuela, Giappone, Malesia, Thailandia ed Australia).

Mail Boxes Etc., punto vendita, accordo, Banco BPM
Un punto vendita MBE.

Per entrare a far parte della rete MBE non sono richieste particolari esperienze nel mondo del franchising, ma l’affiliato ideale deve avere un forte spirito imprenditoriale, capacità ed entusiasmo nella vendita. Importante requisito per l’apertura di un centro MBE è inoltre una location con un bacino di almeno 18.000 abitanti.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Giovanna Matrisciano è una giovane studentessa di lingue e letterature straniere. Parla fluentemente l'inglese, il tedesco e mastica anche un po' di francese. Appassionata di cinema, serie tv e romanzi, ama le parole come forma d’arte per questo ha deciso di seguire anche la carriera giornalistica.