Rivista Franchising
#Kiko
Kiko e l’esordio in Cina sulla piattaforma Tmall.

MILANO – Kiko, il brand beauty del gruppo Percassi debutta in Cina, siglando una partnership con Yujiahui, la società cinese che distribuisce prodotti cosmetici nel mercato attraverso il canale online.

Kiko: l’esordio e la strategia del gruppo Percassi

Kiko ha scelto Yujiahui, una delle aziende più quotate in Cina, per il suo debutto in Oriente, ratificando un accordo di distribuzione in esclusiva per 3 anni. L’esordio, avvenuto sul Tmall, una delle piattaforme per la gestione dei brand europei, fa parte della strategia di distribuzione attuata dal brand Percassi per focalizzarsi su diversi target di consumatori. Questa modalità di vendita online, infatti, permetterà al gruppo Percassi di poter vendere sin da subito i propri prodotti nel Paese asiatico senza la necessità di aprire una società in loco o di avere una licenza ed un negozio fisico; con oltre mezzo miliardo di utenti, Tmall, permette di ottenere un’elevata quantità di dati per capire velocemente ciò che ai consumatori piace, grazie al loro feedback.

Kiko
Kiko: le collezioni esclusive su Tmall.

Se per i primi 12-18 mesi Kiko si concentrerà sull’e-Commerce, non esclude però la possibilità di un ingresso nell’offline, in caso di risposta positiva dal market asiatico. Innovativa sarà anche l’offerta, che vedrà una valorizzazione del marchio, con una forte connotazione italiana e prezzi accessibili. Il debutto in Cina realizza il progetto di riposizionamento geografico, che sposta la strategia di Kiko verso l’Oriente; dopo il ridimensionamento negli Stati Uniti e l’apertura a Hong Kong 2 anni fa, il brand ha raddoppiato il proprio fatturato, grazie al lancio di edizioni limitate e all’introduzione di colori ad hoc per le consumatrici cinesi. Oltre alla Cina, Kiko punta inoltre verso il Medio Oriente per l’apertura di joint venture in circa 73 store in India ed in Turchia, entro il 2020. Investimenti notevoli anche lo sviluppo del canale e-commerce, il cui fatturato è del 3,5%.  L’obiettivo minimo del gruppo Percassi è il 7%, tramite una razionalizzazione dei costi, per recuperare la redditività.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Linguista e scrittrice. Ha conseguito esperienze in campo nazionale ed internazionale, ricoprendo il ruolo di mediatrice per la difesa dei diritti umani e la risoluzione di conflitti globali. Adesso è impegnata ad acquisire tutte le competenze per poter fare del giornalismo la propria professione.