Rivista Franchising
imprese rosa
L’imprenditoria rosa aumenta anche grazie ad Invitalia.

ROMA- Le imprese rosa sono sempre di più anche grazie ad alcuni degli incentivi proposti da Invitalia tra cui Smart&Start Italia, Selfiemployment, Resto al Sud e Nuove imprese a tasso zero. Un recente studio condotto da Confesercenti ha dimostrato, infatti, che nel 2017 le imprese in rosa sono aumentate del 0,7% arrivando addirittura 1.331.367. Gli incentivi offerti da Invitalia hanno dato il via a più di 1700 imprese e a investimenti per quasi 400 milioni di euro. Le imprese al femminile però, sempre secondo lo studio condotto da Confesercenti su dati Infocamere, registrano anche un livello medio di vita più basso: 1,6 anni in meno rispetto alle altre imprese.

Imprese rosa: gli incentivi proposti da Invitalia

Smart&Start Italia promuove le idee e le startup innovative finanziando i progetti imprenditoriali tra 100 mila e 1,5 milioni di euro. La domanda può essere fatta online e fino ad ora sono state finanziate più di 800 startup generando più di 3000 nuovi posti di lavoro. Nuove imprese a tasso zero, invece, è l’incentivo rivolto ai giovani, tra i 18 ed i 35 anni e alle donne che desiderano diventare imprenditori. Il finanziamento offerto alle imprese, con spese fino a 1,5 milioni di euro, è a tasso zero e copre fino al 75% delle spese mentre il restante 25% dovrà essere coperto dall’impresa. I progetti saranno finanziati per produzione di beni nel settore industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, commercio di beni e servizi e turismo. SELFIEmployment, invece, è gestito da Invitalia nel Programma Garanzia Giovani con la supervisione del Ministero del Lavoro e finanzia a tasso zero, rimborsabili in 7 anni, i progetti di business e le piccole iniziative imprenditoriali. Il fondo finanzia i progetti di investimento tra i 5.000 e 50.000 euro ed è ripartito in microcredito (5.000 a 25.000 euro), microcredito esteso (da 25.001 a 35.000 euro) e piccoli prestiti (35.001 a 50.000 euro).

 

 

 

Rivista Franchising