Rivista Franchising
green economy
Nel 2017 sono 207mila le imprese che hanno adottato il modello della green economy.

ROMA- Sono sempre più le imprese che entrano nel circuito della Green Economy. Secondo il rapporto Greenitaly 2018, pubblicato da Fondazione Symbola e Unioncamere, negli ultimi 5 anni, le aziende che hanno adottato il modello dell’economia verde sono state 345mila. Il report spiega quali sono state le tecnologie e i prodotti sostenibili per ridurre l’impatto ambientale e rispettare e contenere le emissioni di anidride carbonica nell’aria. “Una scelta coraggiosa e vincente compiuta da una quota rilevante delle nostre imprese che negli anni bui della crisi è diventata una reazione di sistema, una sorta di missione produttiva indicata dal basso, spesso senza incentivi pubblici”, ha dichiarato Ermete Realacci, presidente di Symbola.

Green Economy, i risultati

Solo nel 2017 le aziende che hanno deciso di adeguare il proprio business al modello sostenibile sono state 207mila. Carlo Sangalli, presidente di Unioncamere, ha dichiarato: “Oggi un quarto delle nostre imprese parla il linguaggio della greeneconomy, che significa rispetto per l’ambiente, tutela del territorio e delle sue risorse“. Il trend positivo ha investito anche l’occupazione, in quanto sono 3 milioni i lavoratori che svolgono green jobs. Tra i settori maggiormente investiti dalla sostenibilità troviamo quello manifatturiero. Agricoltori biologici, ingegneri energetici, tecnici meccatronici, buyer green e installatori di impianti elettrici sono le figure tecniche più richieste dal mercato della green economy. Giuseppe Tripoli, segretario generale di Unioncamere ha dichiarato che il settore dell’economia verde “è una quota importante e crescente della nostra economia sia in termini di imprese, le cui performance dimostrano che conviene investire sul green, sia in termini di crescita che di fatturato, sia in termini di occupazione, in quanto 3 milioni di lavoratori sono collegati alla green economy.”

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Social Media Manager, Web Content Editor, ex Speaker Radiofonica, laureata in Sociologia e specializzata in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa. Interessata ai Fatti Sociali e ai rapporti di Potere.