Rivista Franchising
hywind project, centrale eolica galleggiante, scozia, energie rinnovabili, innovazione
Hywind project, inaugurata in Scozia la prima centrale eolica galleggiante

PETERSHEAD – Hywind project è il nome di un innovativo progetto inaugurato recentemente in Scozia che potrebbe cambiare il futuro e le sorti del mondo delle energie rinnovabili. Si tratta, infatti, della prima centrale eolica galleggiante al mondo, un impianto composto da 5 turbine eoliche alte oltre 250 metri installate ad una profondità di 80. Il progetto è opera dell’azienda norvegese Statoil, ma la sua realizzazione è stata possibile solo grazie ad un investimento del governo scozzese, che ha riservato alla costruzione della centrale un apposito fondo per le energie rinnovabili pari a 220 milioni di euro. Le turbine sono state prima assemblate e successivamente trasportate in Scozia via nave. Esse sono saldamente ancorate al fondale marino grazie a speciali ventose dal diametro di 5 metri ed alte altri 16. L’innovativa centrale eolica scozzese potrebbe quindi rappresentare una vera e propria rivoluzione energetica. Situata a 15 miglia di distanza dal centro costiero di Petershead, nel mare del Nord, essa fornirà energia elettrica ad oltre 20.000 abitazioni. La capacità energetica complessiva dell’intero impianto è di 30 MW ed ogni turbina ha una potenza di 6 MW. Per parlare in termini più pratici, basti pensare che le batterie al litio, in cui verrà immagazzinata l’energia prodotta nei momenti in cui la rete elettrica non sarà in grado di assorbirla, hanno una capacità di stoccaggio pari a quella di 2 milioni di Iphones.

Hywind project, il modello di centrale eolica galleggiante che punta a diffondersi in tutta Europa

La centrale di Petershead punta ad essere un modello replicabile anche in altri paesi europei, e l’ipotesi non è da escludere se si pensa ai vantaggi economici che una centrale eolica galleggiante comporterebbe. Le turbine galleggianti, infatti, non dovendo essere adattate alla caratteristiche specifiche del luogo a cui sono destinate come quelle installate a terra, permettono la produzione in serie con un conseguente abbattimento dei costi. Chissà dunque se non saremo destinati a vedere presto pale eoliche galleggianti a largo del nostro mar Mediterraneo!

Rivista Franchising