Rivista Franchising
google city, smart city
Google City, il colosso mondiale della tecnologia costruirà una città green e innovativa.

ROMA – Google City, sarà forse questo il nome, che il colosso mondiale della tecnologia darà alla propria città, probabile sogno di nerd e fanatici dell’informatica. Green, innovazione e tecnologia sono le parole chiave che caratterizzano il progetto di costruire una metropoli a misura di Google. “Stiamo cercando i terreni“, spiega Dan Doctoroff, Ceo di Sidewalk Labs, al quale è stato affidato il progetto per creare “una città sperimentale che possa essere laboratorio di innovazione“, una smart city che a differenza di altri modelli sperimentali, sarà costruita da zero.

Sidewalk Labs è la divisione di Google, il colosso informatico statunitense divenuto famoso ormai in tutto il mondo, che si occupa di creazione di piattaforme, strutture e tecnologie urbane come lo sviluppo di software per il trasporto pubblico o Wi-Fi veloce a Londra e New York. Gli spazi nei quali costruire la città completamente Made in Google, dovranno essere ampi e privi di edifici, cosicché l’azienda possa avere la possibilità di sperimentare tutte le sue idee, a partire dalla Google Car. La ricerca di terreni è divenuta fondamentale anche per un altro grosso nome dell’internet, Amazon, che a differenza di Google sta impostando la propria ricerca con un criterio differente, basato sulla logica del risparmio economico e delle agevolazioni fiscali.

Google City, quali caratteristiche avrà la metropoli

Non ci sono notizie ufficiali che spieghino come sarà realizzata la Città di Google, ma secondo alcune indiscrezioni, automobili senza conducente, wi-fi pubblici e veicoli collegati, saranno alcuni degli elementi base del futuro centro urbano. Secondo i più fatalisti, l’intera città sarà organizzata attraverso il complesso sistema dei Big Data.

Non ci resta che aspettare e scoprire cosa ci riserverà questo futuro distopico.

 

Rivista Franchising