Goldenpoint, il marchio in franchising che punta sul welfare

0

goldenpoint, welfare, 3milioni, lavoratrici, bonusROMA – Buone notizie in arrivo per tutte le dipendenti del marchio in franchising Goldenpoint. La nota azienda ha infatti stanziato un fondo welfare di 3 milioni di euro destinato alle mille lavoratrici con contratto a tempo indeterminato, che potranno beneficiare di un importo annuo che va da un minimo di 700 euro ad un massimo di 3 mila euro per usufruire di svariati servizi.

Tutti i servizi finanziati dal fondo welfare Goldenpoint

Teatro, cinema, eventi ricreativi e sportivi, viaggi, rimborso spese per la cura dei figli (babysitter, asilo nido, testi scolastici): sono questi alcuni tra i servizi che saranno finanziati da Goldenpoint. Le dipendenti potranno scegliere come spendere il proprio bonus comodamente da casa propria, selezionando su un’apposita piattaforma online attraverso tablet o smartphone l’opzione di proprio gradimento. Il progetto prenderà il via il prossimo giugno ed è per il momento destinato alle sole dipendenti con contratto a tempo indeterminato, ma Goldenpoint ambisce ad estendere l’iniziativa a favore di tutte le lavoratrici. Il premio di incentivazione non è passato attraverso accordo sindacale, ma rientra nell’ambito di una politica aziendale di attenzione nei confronti delle esigenze e dei bisogni delle lavoratrici e delle loro famiglie. A tal proposito, il responsabile del personale Goldenpoint Sara Tassoni dichiara: “se una donna è più tranquilla, perché sa di poter contare su un sistema di welfare che si prende cura dei propri figli e su una serie di iniziative che contribuiscono alla solidità della coppia, allora quella donna sarà anche maggiormente gratificata dai propri rapporti personali e dal suo lavoro”.

CONDIVIDI
Giovanna Matrisciano è una giovane studentessa di lingue e letterature straniere. Parla fluentemente l'inglese, il tedesco e mastica anche un po' di francese. Appassionata di cinema, serie tv e romanzi, ama le parole come forma d’arte per questo ha deciso di seguire anche la carriera giornalistica.