Franchising: la risposta alla crisi

FranchisingBOLOGNA – Lo scorso 11 maggio, durante il Franchising&Retail Expo, è stato presentatoIl Rapporto Assofrachising 2016, in collaborazione con l’Osservatorio Permanente del Franchising, che ha evidenziato come, nel corso degli ultimi anni, la formula basata sul know-how, sia un settore economico in forte crescita.

Al convegno di apertura dal titolo: “Franchising: modernità e ripresa, Il segno Più su occupazione e lavoro”, hanno partecipato, oltre a Italo Bussoli, presidente di Assofranchising, anche Antonio Bruzzone e Francesco Rivolta, rispettivamente direttore generale di BolognaFiere e di Confcommercio Imprese per l’Italia.

Franchising, i dati di crescita del 2016 secondo Assofranchising

La fiducia nel futuro della distribuzione e dei servizi in Italia, è stata confermata dai dati di chiusura del 2016, in cui i punti vendita in Franchising attivi sembrano essere del +1,1% su tutto il territorio italiano, con un giro d’affari in netta ripresa con un +2,7%.

Nello specifico, la Lombardia ha consolidato il suo primato grazie alla presenza di 244 reti, il Lazio, con ben 113 reti ha rappresentato un elemento di traino delle regioni centrali, mentre la Campania ed il Veneto presentano un valore di poco inferiore alle 100 reti d’impresa, insieme a Puglia e Sicilia, punto di riferimento importante per le regioni del Sud Italia.

La crescita esponenziale delle reti italiane all’estero di importanti brand, dalla ristorazione al settore del benessere, è aumentata del 3%, anticipando indicazioni positive da più fonti e su più fronti. Uno scenario decisamente incoraggiante, se si pensa anche alle maggiori possibilità di accesso al credito grazie ad accordi con banche ed istituti finanziari.

“Il mercato del lavoro guarda sempre più a forme di autoimpiego, come il franchising, che offre diverse possibilità in diversi settori con investimenti contenuti” – ha affermato Italo Bussoli.

I quasi 200.000 addetti occupati sono uno specchio fedele della situazione attuale, dimostrando che il franchising italiano può  sostenere la ripresa e rappresentare una risposta alla crisi.

CONDIVIDI
Linquista e scrittrice. Ha conseguito esperienze in campo nazionale ed internazionale, ricoprendo il ruolo di mediatrice per la difesa dei diritti umani e la risoluzione di conflitti globali. Adesso è impegnata ad acquisire tutte le competenze per poter fare del giornalismo la propria professione.