Rivista Franchising
fantasia
Erika, il robot più umano al mondo.

Roma-La fantasia sarà una delle skill più richieste nel mercato del lavoro. Jack Ma, uno degli uomini più ricchi del mondo e fondatore di Alibaba, una delle maggiori compagnie di commercio online, è intervenuto nel dibattito aperto dal presidente della Banca Mondiale, Jim Yong Kim, in merito al ruolo sempre più importante della tecnologia nel lavoro. Jack Ma ha parlato dell’importanza di insegnare ai bambini a dipingere oppure a suonare uno strumento musicale, in quanto sono proprio queste le caratteristiche che ci rendono umani e sulle quali bisognerà puntare in futuro.

Il discorso, ripreso poi anche da Jim Yong Kim, allarmato per il futuro dei lavori tradizionali, prende il via proprio da un aneddoto raccontato dal fondatore di Alibaba, che proprio poco tempo fa affermava:”Mio nonno lavorava 16 ore a giorno per 6 giorni alla settimana, ed era molto occupato; io lavoro 8 ore al giorno per 5 giorni alla settimana, e sono molto occupato; in futuro la gente lavorerà 3 ore al giorno e si sentirà molto occupata“.

I robot entrano anche negli studi televisivi, fantasia?

Grazie alll’uso di robot e tecnologie sempre più avanzate si aprono vari scenari, ad esempio, mentre nella Silicon Valley si pensa sempre di più a un radicale abbandono dei lavori più faticosi, in realtà Jack Ma si pone dal lato opposto, in quanto crede che i lavori più manuali  siano difficili da sostituire attraverso l’utilizzo di androidi poichè sarebbe molto difficile, ad esempio, insegnare a dei robot a rifare i letti di una camera d’albergo, mentre a rischiare di sparire potrebbero essere molti lavori intellettuali. Un esempio della teoria di Ma arriva dal Giappone, dove l’università di Osaka ha presentato un nuovo umanoide la cui funzione non sarà quella di esercitare i mestieri più pesanti, ma, quella di giornalista. Erika, un robot completamente ricoperto di silicone per assomigliare il più possibile ad una donna sarà in onda ad aprile e condurrà un telegiornale. Le caratteristiche di questo umanoide sono quelle di saper leggere le news e rielaborarle a suo modo, inoltre potrà comprendere da dove arrivano i rumori e rispondere alle domande che le verranno eventualmente poste.

Il problema dell’utilizzo di robot a tempo pieno nel mondo del lavoro è un concetto in divenire che nasconde, in realtà, ancora molti possibili scenari.

Rivista Franchising