Rivista Franchising
cycleband, franchising, expo franchising Napoli, abbigliamento, bambini
Cycleband, il franchising d’abbigliamento per bambini per la prima volta alla fiera di Napoli.

NAPOLI – Cycleband, franchising d’abbigliamento per bambini, sarà quest’anno per la prima volta tra gli espositori di Expo Franchising Napoli, l’unica fiera del centro sud Italia nel cuore del Mediterraneo dedicata al mondo dell’imprenditoria, del retail e del franchising che si terrà nel capoluogo partenopeo i prossimi 18 e 19 Maggio. Per l’occasione, abbiamo intervistato Pier Paolo Conti, responsabile franchising Cycleband, che ci ha raccontato che cos’è davvero Cycleband, lo sviluppo e gli obiettivi futuri del marchio, ma soprattutto perché la scelta del franchising e di partecipare a Expo Franchising Napoli.

Cycleband, l’intervista a Pier Paolo Conti, responsabile franchising

Cycleband, franchising, abbigliamento, bambini
Pier Paolo Conti, responsabile franchising Cycleband.

In che anno ha lanciato la sua attività aziendale e quando ha avviato il progetto in franchising?

La nostra realtà aziendale nasce nel 1972 come tessitura, filatura e nobilitazione di tessuti. Nel 1996 prende invece vita la divisione abbigliamento, ma il progetto Cycleband entra a far parte del mercato nel 2006.

Perché ha scelto la formula del franchising per crescere?

Abbiamo scelto la formula del franchising poiché offre garanzie sia all’azienda franchisor che al franchisee.

Per definire il format ha fatto da solo o si è rivolto a un consulente?

Siamo partiti con il progetto franchising da soli, internamente, guardando ad altre realtà ma creando una nostra impronta. Tutti i nostri professionisti sono interni all’azienda.

Ha dovuto cambiare qualcosa del format originale?

Ci sono state sicuramente delle evoluzioni, il nostro arredo e il nostro lay out hanno subito delle modifiche nel corso del tempo per essere più performanti in termini di fatturato.

Qual è la difficoltà più importante che ha incontrato e come l’ha superata? E la soddisfazione più grande?

La difficoltà, con la D maiuscola, è sicuramente quella dettata dal mercato. Anche il settore dell’abbigliamento per bambini ha infatti risentito degli effetti della crisi economica, pur se in misura minore rispetto all’abbigliamento uomo/donna. La lungimiranza della nostra realtà aziendale ci ha però permesso di mantenere un buon posizionamento sul mercato medio-basso, medio per la qualità della nostra lunga tradizione, e basso per il prezzo, che è comunque un prezzo contenuto. Superare questa crisi è ciò che ci ha dato maggiore soddisfazione, soprattutto guardando allo sviluppo del brand negli ultimi 5-6 anni, dovuto proprio alla forza della nostra formula di affiliazione.

Come sceglie Cycleband i suoi affiliati?

Cycleband segue i suoi affiliati fin dalle prime fasi, condividendo con essi tutti gli step fondamentali per l’apertura di un punto vendita. Continua poi a seguirli con la formazione on site, in store, con personale addetto.

Forza del brand, formazione degli affiliati, ingegnerizzazione dei processi, ricerca e innovazione di prodotto o servizio: qual è la leva più importante per crescere con il franchising?

Sicuramente il prodotto è importante, ma la formazione è ciò che davvero fa la differenza. Spiegare, motivare e formare sia i nostri affiliati che il personale dei nostri punti vendita diretti è ciò che consente di fare il salto di qualità. Bisogna essere aggiornati rispetto alle attuali tecniche di vendita e allo stesso tempo, naturalmente, avere un buon prodotto da vendere. Le due cose vanno di pari passo.

Quali sono gli obiettivi futuri di Cycleband?

In primo luogo incrementare la rete. Abbiamo in programma un salto importante, quello di superare i 200 negozi, di cui 170 in franchising, e speriamo di poter raggiungere l’obiettivo già entro quest’anno.

Perché Cycleband ha scelto di partecipare ad Expo Franchising Napoli?

Quest’anno parteciperemo per la prima volta alla fiera del franchising di Napoli perché nello sviluppo di Cycleband in questo momento è per noi molto importante la Campania, dove abbiamo necessità di aumentare la nostra visibilità sul territorio.

Rivista Franchising