Rivista Franchising
condividere-storie-instagram
Condividere Storie Instagram su WhatsApp tramite pochi passaggi: al via la sperimentazione.

ROMA- Condividere storie Instagram è uno dei passatempi preferiti dagli utenti del famoso social network ed è una tecnica sempre più utilizzata dalle aziende per fare advertising, generare curiosità su un prodotto o raccontare la storia aziendale. Sono 300milioni gli utenti che ogni giorno utilizzano Instagram per pubblicare post e storie. Per Instagram lo scorso anno è stato ricco di sperimentazioni: storie archiviabili, storie condivisibili su Facebook, storie a tempo indeterminato, storie inviate in direct e adesso è giunto il testing della condivisione delle storie Instagram su WhatsApp.

TechCrunch è stata la rivista a fare la rivelazione sul testing operato da Facebook per condividere le storie su entrambi i portali.

Condividere storie Instagram su WhatsApp, in cosa consiste la sperimentazione

Da qualche giorno, Facebook ha avviato la fase preliminare. Alcuni utenti selezionati, hanno avuto la possibilità di testare la modalità di condivisione delle storie Instagram su WhatsApp e viceversa. Se la fase di testing procederà al meglio, questa funzione sarà estesa a tutti gli utenti.
Per condividere le storie Instagram su WhatsApp si dovrà cliccare sul tasto di condivisione, mentre al contrario per riprodurre il contenuto da WhatsApp ad Instagram bisognerà cliccare sull’icona di Instagram presente nello “stato di WhatsApp”. Anche con questa funzione, le storie saranno crittografate e avranno una durata di vita di 24 ore, passate le quali saranno rimosse dalla piattaforma social. L’obiettivo di Facebook è ridare nuova vita alle storie di WhatsApp, utilizzate molto poco dagli utenti. Con la doppia condivisione, Facebook si assicurerà anche un maggior tempo di permanenza degli utenti sulle sue piattaforme social. Se da un lato questa funzione renderà più facile la condivisione di foto, dall’altro potrebbe rendere più probabile il surplus di immagini al quale siamo sottoposti. Pare che Facebook si stia già preoccupando anche di questo, implementando delle modalità per evitare ai suoi utenti di imbattersi più volte nello stesso contenuto.

Rivista Franchising