Conad rafforza la propria presenza in Puglia

Conad acquisisce una sessantina di negozi in Puglia
Conad acquisisce una sessantina di negozi in Puglia

LECCE- Conad continua la propria espansione, dopo l’acquisizione da parte di Conad Adriatico di 14 punti di vendita a insegna Sisa (di cui 13 in Abruzzo e uno nelle Marche da un concordato preventivo), la cooperativa dei dettaglianti marchigiana punta alla Puglia rilevando una sessantina di negozi nel Salento , tra Lecce e Gallipoli, che fatturano all’incirca 150 milioni. L’acquisizione nel Salento viene data per certa al 99% (mancherebbero solo i dettagli), anche se l’

francesco-pugliese
Francesco Pugliese, amministratore delegato e direttore generale di Conad

amministratore delegato nazionale, Francesco Pugliese, minimizza dicendo: “Abbiamo in piedi varie trattative in Italia, ma di concluso non c’è niente. Comunque le cose le rendiamo pubbliche solo quando sono firmate”. Il progetto di Conad è quello di avvicinarsi al maggior competitor della regione, Megamark , che in Puglia possiede supermercati e negozi di vicinato. Per quanto riguarda le modalità dell’acquisizione, l’amministratore delegato e direttore generale di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando spiega: “I negozianti potranno scegliere se cedere la rete o entrare nel mondo Conad come soci. Questa operazione, quando la concluderemo, farà crescere la nostra quota di mercato di due punti“.

Quanto vale Conad Adriatico

Conad, al momento, possiede nel tacco d’Italia 135 punti vendita e il fatturato a fine 2016 Conad Adriatico in Puglia si è attestato a 303 milioni, in crescita del 12,9%. Per il 2017 il piano di sviluppo prevede un investimento di 8 milioni e l’apertura di due punti vendita, un maxi store a Taranto e un punto vendita a Brindisi. 
A livello complessivo Conad Adriatico che comprende la fascia costiera da parte delle Marche fino a Puglia e Basilicata nel 2016 ha fatturato 1,009 miliardi, 46,4 milioni in più (+4,8%), mentre l’utile è stato di 10,3 milioni.
L’azienda dell’adriatico controlla complessivamente 377 punti di vendita nelle Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia, Albania e Kosovo.
Il piano di sviluppo 2016-2019 è supportato da 126 milioni di investimenti, finalizzati a nuove aperture e all’ammodernamento della rete di vendita. Nel 2017 sono previsti 22 nuovi negozi, di cui 7 in Albania. Di Ferdinando commenta così la continua crescita dell’azienda: “Il segreto del successo non sta nelle nuove aperture ma soprattutto nella capacità di gestione del punto vendita. Investiamo un milione l’anno per la formazione dei soci“.

CONDIVIDI
Aspirante giornalista, si divide tra l'università e la passione per la scrittura. Dinamica e solare, ama l'arte soprattutto nel cinema e nella musica. Spera di trovare presto il proprio posto nel mondo.