Rivista Franchising

coca colaROMA- Coca Cola, il brand che produce la bibita più famosa del mondo, ha  raggiunto un accordo per l’acquisto di un noto marchio di caffetterie. La notizia arriva all’indomani dell’accordo Nestlé e Starbucks.

Costa Coffee, la seconda catena di caffetterie più grande del mondo, sta per essere acquistata da Coca Cola per 5,1 miliardi di dollari, circa 4,4 miliardi di euro. L’accordo sarà finalizzato per la prima metà del 2019. James Quincey, Ceo e presidente di Coca Cola ha dichiarato: “Costa offre a Coca-Cola nuove capacità e competenze nel settore della caffetteria e il nostro sistema può creare opportunità per far crescere il marchio Costa in tutto il mondo. Le bevande calde sono uno dei pochi segmenti del panorama delle bevande in cui Coca-Cola non ha un marchio globale. Costa ci dà accesso a questo mercato con una solida piattaforma di caffè”. 

Coca Cola e Costa Coffee sfidano Starbucks e Nestlé

Sul sito di Whitebread, la holding che gestisce Costa Coffee, si legge che l’azienda è “la caffetteria preferita del Regno Unito, con oltre 2.400 negozi nel Regno Unito, oltre 1.400 negozi in 31 mercati internazionali e oltre 8.000 unità self-service Costa Express.

Il comunicato stampa ufficiale del gruppo Coca Cola riporta le dichiarazioni dell’amministratore delegato di Costa, Dominic Paul: “Il team Costa ed io siamo estremamente entusiasti di entrare a far parte di The Coca-Cola Company. Costa è un’azienda fantastica con collaboratori impegnati e appassionati, una grande esperienza e un enorme potenziale globale. Essere parte del sistema Coca-Cola ci consentirà di far crescere il business più lontano e più velocemente.”

Whitebread acquistò Costa nel 1995 pagandola 15 milioni di sterline e oggi lo sta vendendo a un prezzo 16 volte più alto rispetto ai guadagni lordi dell’ultimo anno. Ad aprile, l’azienda aveva annunciato di voler scorporare il settore alberghiero dalle altre attività delle holding.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Social Media Manager, Web Content Editor, ex Speaker Radiofonica, laureata in Sociologia e specializzata in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa. Interessata ai Fatti Sociali e ai rapporti di Potere.