Rivista Franchising

carrefour italia blockchainMILANO – Carrefour Italia sarà il primo gruppo della GDO in Italia ad utilizzare la tecnologia blockchain per tracciare il percorso dei beni alimentari. A partire da settembre la tracciabilità digitale riguarderà la filiera del pollo allevato a terra e senza antibiotici e riguarderà 29 allevamenti, 2 mangimifici e 1 macello.

L’evoluzione delle richieste del consumatore e la rinnovata attenzione alla provenienza dei prodotti che la GDO offre impongono agli operatori del settore un impegno sempre maggiore verso la trasparenza delle informazioni – spiega Stéphane Coum, Country Manager Carrefour Italia, nel comunicato stampa ufficiale del gruppo La tecnologia blockchain è uno strumento fondamentale in questa direzione, poiché rappresenta un patto di fiducia tra Carrefour Italia e il cliente finale, che potrà verificare direttamente e in tempo reale le informazioni legate alla filiera del prodotto, dall’origine sino all’arrivo al punto vendita.

Questo strumento va ad inserirsi nelle “Filiere Qualità“, una strategia introdotta dal Gruppo Carrefour a partire dal 1992 in Francia, e dal 2001 in Italia. L’organo di stampa ufficiale del marchio gdo, fa sapere che l’utilizzo del blockchain sarà attivo anche per la filiera degli agrumi a marchio Carrefour, e dal 2019 sarà esteso anche ad altre filiere.

Carrefour Italia, come funziona la blockchain

Lo scopo dell’utilizzo di tale tecnologia è diffondere la conoscenza dello storico del prodotto garantendo l’immutabilità del dato. Attraverso l’utilizzo di un Qr Code, i clienti potranno accedere al database delle informazioni del brand e visualizzare i dati di mappatura dei prodotti. L’accesso ai dati sarà mediato da un’interfaccia realizzata ad hoc da Carrefour Italia. A tal proposito, Stéphane Coum, commenta: “Una rivoluzione epocale che ci impegniamo a portare avanti con i nostri clienti seguendo i valori della qualità e dell’affidabilità dell’offerta, della sostenibilità, dell’accessibilità dei prezzi e delle informazioni. Per Carrefour Italia, la tracciabilità della filiera rappresenta in questo senso una ulteriore assunzione di responsabilità verso i nostri clienti e un nuovo passo verso la totale trasparenza”.

Rivista Franchising
CONDIVIDI
Social Media Manager, Web Content Editor, ex Speaker Radiofonica, laureata in Sociologia e specializzata in Organizzazione e Marketing per la Comunicazione d'Impresa. Interessata ai Fatti Sociali e ai rapporti di Potere.