Rivista Franchising

booking.comROMA- L’intelligenza artificiale e l’innovazione tecnologica sono alcuni dei settori in cui si investe sempre di più. Sono molte le aziende che si interessano alla tecnologia e al suo utilizzo per migliorare offerte e prodotti, proprio per questo anche Booking.com, azienda leader nel settore delle prenotazioni alberghiere, ha deciso di aprire un centro di ricerca ad hoc a Tel Aviv.

La scelta della sede è stata valutata attraverso un sondaggio del Wall Street Journal che vedeva, secondo il parere di 980.000 votanti, la città israeliana come la seconda città più importante per quanto riguarda l’innovazione e proprio per questo è stata scelta dall’importante azienda per sviluppare e mettere a punto nuovi strumenti per utilizzare al meglio la tecnologia.

Al momento non si hanno informazioni sulla data di apertura, ma Booking non è l’unica ad aver scelto di investire nell’intelligenza artificiale a Tel Aviv, anche Google, Apple, Intel e Amazon hanno scelto la città israeliana per sviluppare al meglio le possibilità relative all’impiego e allo sviluppo di nuovi software in grado di sviluppare meccanismi per rendere le aziende più competitive e più funzionanti. L’importanza del polo israeliano è evidente anche guardando al numero di aziende che hanno deciso di investire lì per il loro sviluppo: ad oggi ci sono 366 centri di ricerca e sviluppo di multinazionali e non solo, contro le 250 esistenti solo 4 anni fa.

Booking.com a Tel Aviv: le dichiarazioni del Ceo

Gillian Tans, amministratore delegato del gruppo esperto di prenotazioni alberghiere, ha spiegato i motivi della necessità dello sviluppo tecnologico per la grande azienda, infatti, ha dichiarato: “Le tecnologie emergenti sono capaci di influenzare ciò che gli strumenti possono fare per viaggiare. Chatbots, strumenti per l’apprendimento delle macchine, l’elaborazione della lingua o l’analisi del sentiment sono applicazioni di Intelligenza Artificiale che possono cambiare profondamente il mondo in cui possiamo fruire di un viaggio. C’è ancora molto lavoro da fare, ma vogliamo essere all’avanguardia in queste tecnologie, ecco perché apriamo un nuovo centro di innovazione in uno dei mercati più tecnologici del mondo: Tel Aviv.

Rivista Franchising