Rivista Franchising

Perché scegliere il franchising? Tutti ci hanno fatto un pensiero almeno una volta nella vita. Anche i più insospettabili, come quelli con il posto fisso, per esempio. E poi quelli che un lavoro lo stanno ancora cercando. Essere, o diventare, “capo di se stesso”. Innovare un settore. Inventare un business. In un’espressione, mettersi in proprio. E non da libero professionista: come imprenditore. Chi decide di fare l’imprenditore, si assume, più o meno consapevolmente, il rischio di impresa che deriva dall’investimento di un capitale per raggiungere un profitto con la propria attività, declinata in organizzazione. Diventare imprenditore è una sfida che premia con soddisfazioni importanti. Permette di vivere della propria passione, di incidere sul presente e anche sul futuro. Di creare opportunità di lavoro per la propria vita e per quella degli altri. C’è un’altra possibilità per fare impresa, che ancora oggi deve essere valutata in tutto il suo potenziale, almeno in Italia: quella di entrare a far parte di un network in franchising. Questo significa avviare una attività imprenditoriale avvalendosi del know how di qualcuno che ha già sperimentato un format di distribuzione di prodotti o servizi sul mercato, che ha già un brand riconosciuto, che è in grado di strutturare il supporto necessario di marketing e pubblicità per far promuovere e far conoscere l’affiliato. In Italia il giro di affari annuo del Franchising ha sfiorato i 24 miliardi di euro e una crescita complessiva di addetti del 4% nel 2016.

Perché scegliere il franchising? I consigli degli esperti

Antonio Fossati; RDS Expo
Antonio Fossati, presidente RDS Expo e partner di RDS Company

PRO:  In una metafora: o sei da solo o sei in cordata. Non è possibile conoscere tutto e il franchising è una condivisione di specializzazioni. Nei momenti di crisi, si condivide il peso e si riesce ad ampliare la capacità di lettura e di visione. L’innovazione dei sistemi a rete permette di allargare l’orizzonte, andando oltre a quello breve e locale. E poi c’è la capacità di attrazione dei clienti: non sei solo tu che attrai, ma è il sistema.
CONTRO: Il franchising non fa per te se ti piace
giocare da solo e se hai tutte le risorse per farlo.

 

 

Vuoi sapere quali sono i consigli degli altri esperti in materia franchising: Italo Bussoli, Alessandro Ravecca, Mario Resca, Mirco Comparini, Massimiliano Degiovanni e Sonia Pira? Scarica la rivista e leggi l’articolo integrale!

 

 

Roberto Lo Russo

Rivista Franchising