Rivista Franchising

vincenzo olivaLa pizza è il simbolo dell’italianità e della napoletanità. La parola ‘pizza’ non viene tradotta in altre lingue, è universale. È il simbolo del ‘Made in Italy’ nel mondo, il compendio di conoscenze, tradizioni e, soprattutto, lavoro instancabile e competenze adeguate. Ne sa qualcosa Vincenzo Oliva, istruttore, docente in scuole professionali di cucina nonché titolare del Sif (Scuola Italiana Formazione), pizzaiolo e fondatore della Pizzeria Oliva di Melito, nella provincia napoletana.

Quanto c’è di Vincenzo Oliva nella sua pizzeria?
Semplicemente…tutto. Sono nato nel ’68 e sono più di trent’anni che faccio questo mestiere. Vengo da una tradizione secolare di pizzaioli, i miei nonni lo erano e anche i nonni dei miei nonni, ce l’ho nel sangue. A vent’anni ho aperto la mia prima pizzeria e nel frattempo studiavo come tecnologo alimentare perché la nostra cucina non è solo passione e tradizione, è anche innovazione e conoscenza, alchimie di sapori che vanno studiate profondamente e con attenzione. Le mie esperienze di vita e lavorative mi hanno portato, tra l’altro, all’apertura anche della pizzeria Oliva, in cui ho racchiuso tutto il mio percorso e le conoscenze accumulate negli anni. Adesso voglio dare la possibilità a più giovani possibili, e non solo, di imparare questa splendida arte e trasferire loro tutto il mio know-how.

Quanto è importante il franchising in merito ai sui suoi obiettivi futuri? 
franchising olivaÈ fondamentale per la realizzazione dei miei progetti. Ho speso più della metà della mia
vita in questa professione, adesso voglio avvicinare più persone possibili a quest’arte
e il format franchising della mia pizzeria è il mezzo più sicuro e veloce per riuscirci. Voglio fare in modo di pizzeria napoletanaformare, educare e preparare i giovani al mondo del lavoro, attraverso corsi di formazione modello MasterChef, che insegnino dalla panificazione alle tre tecniche di cottura (gas, forno a legna e forno elettrico), fino alla cura del cliente (con l’ape car a marchio “Oliva”). Il passo successivo sarà avviare le affiliazioni, prima in Italia e poi, perché no, anche in Europa.

Per ulteriori informazioni su questo “Franchising in Start” contattare redazione@start-franchising.it

Rivista Franchising